Lezioni di Cittadinanza digitale contro il bullismo

Roma, 16 dicembre 2021 – Sono oltre 1 milione gli studenti coinvolti nelle lezioni di cittadinanza digitale avviate nelle scuole su: cyberbullismo, diritti e doveri online, fake news (notizie false), hate speech (discorsi d’odio), web reputation (reputazione online), body shaming (derisione del corpo) e privacy online.
Quasi 33.000 gli insegnati che hanno aderito ad AncheIoInsegno.it, la prima piattaforma didattica digitale ideata dall’Associazione dall’Associazione Parole O_Stili e dal Ministero dell’Istruzione per aiutare i ragazzi ad avere una maggiore consapevolezza della rete e ad imparare a viverla.
Tre sono gli assi fondamentali attorno a cui ruotano i contenuti del percorso di Educazione Civica: Cittadinanza digitale, attraverso i 10 principi del Manifesto della comunicazione non ostile; Costituzione, raccontata insieme alle principali Carte internazionali; sostenibilità, basata sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030 dell’ONU.
La Lombardia, con oltre 12.000 insegnanti iscritti, è la regione più attiva nel voler sensibilizzare i più giovani a un uso corretto dei social network. Milano, in particolare, è la città italiana con più lezioni di cittadinanza digitale: più di 3.200 sono gli insegnanti attivi che hanno coinvolto 48.000 studenti milanesi in percorsi didattici. Nella classifica regionale, la Lombardia è seguita dal Veneto con 2.246 insegnanti e dalla Puglia con 1.991. A livello generale, il 36% dei docenti iscritti a AncheIoInsegno.it sono della scuola primaria, il 34% e il 21% rispettivamente della scuola secondaria di Primo e di Secondo Grado, e, infine, il 6% della scuola dell’infanzia.
“Siamo fieri del successo che sta riscuotendo #AncheIoInsegno; da febbraio 2021 a oggi ha ricevuto oltre 425mila visualizzazioni di pagina. Un numero impressionante che ci dimostra quanto stia diventando un punto di riferimento per le scuole e per gli insegnanti italiani – ha dichiarato Rosy Russo, fondatrice di Parole O_Stili – Con questo progetto vogliamo essere ogni giorno al fianco degli insegnanti per contribuire alla formazione di cittadini digitali consapevoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.