PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Consiglio dei Ministri approva la prima bozza

Consiglio dei Ministri approva la prima bozza

Consiglio dei Ministri approva la prima bozza

Roma, 16 ottobre 2023 – Il Consiglio dei ministri ha approvato questa mattina lo schema del disegno di legge di Bilancio per il 2024, una manovra del valore di 24 miliardi. Il testo sarà inviato a Bruxelles per la valutazione dell’Unione Europea prima dell’approdo in Senato, dove quest’anno inizierà l’iter parlamentare. Le priorità “che avevamo annunciato vengono confermate: difendere il potere acquisto ovvero più soldi in busta paga per i redditi medio bassi, con il taglio del cuneo di 6 punti per chi ha fino 35mila e 7 per fino a 25mila. È un aumento in busta paga che mediamente corrisponde circa 100 euro al mese per una platea circa 14 milioni di cittadini”, ha dichiarato in conferenza stampa il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni.
“Sulle pensioni ape sociale e pensione donna vengono sostituiti da un unico fondo per la flessibilità in uscita – dice Meloni – sempre sulle pensioni interveniamo su alcune situazioni di squilibrio e abbiamo cominciato a dare un segnale sulle pensioni di cui non si è occupato nessuno, cioè quelle interamente nel sistema contributivo. Il governo ha eliminato il vincolo che impone a chi è nel contributivo di andare in pensione con l’età raggiunta solo se l’importo della sua pensione è inferiore a 1,5 la pensione sociale. “Le poche risorse di cui disponiamo le vogliamo concentrare su chi ha più bisogno”, aggiunge la premier, “continuiamo il lavoro sulle pensioni più basse”.
Meloni spiega che ci sarà una rivalutazione del 100% per le pensioni fino a quattro volte il minimo, del 90% tra 4 e 5 volte il minimo e poi c’è un decalage. La rivalutazione viene confermata per le pensioni minime di chi ha più di 75 anni. Meloni spiega poi che la Manovra prevede 3 miliardi in più per la Sanità con “la priorità dell’abbattimento delle liste d’attesa con due misure: il rinnovo dei contratti e la detassazione degli straordinari e dei premi di risultato”.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO