23 novembre 2020 – Erano impegnati, venerdì scorso, nella sistemazione di alcune grondaie sull’edificio che ospita il Municipio quando, inavvertitamente, il ponteggio di cantiere sul quale stavano lavorando ha urtato dei cavi elettrici. Sono morti folgorati Vito Iellamo, di 42 anni, di Lamezia Terme, e Daniel Gabriel Pan, 43 anni, nato in Romania ma da anni in Calabria, dipendenti di una ditta di San Pietro a Maida, nel Catanzarese.
E’ accaduto a Filogaso, comune collinare di poco più di 1.300 abitanti, in provincia di Vibo Valentia. Teatro della tragedia, che si è consumata in un attimo, il palazzo municipale interessato da lavori di ampliamento della struttura. La scarica elettrica che ha investito i due operai, che si trovavano al terzo piano dello stabile, non ha lasciato loro scampo. Il decesso è stato istantaneo.
Un operaio di 32 anni, Denis Sella, è morto sabato scorso in un incidente avvenuto in un’area di scavo, mentre stava posando alcuni tubi fognari nel Comune di Costabissara (Vicenza).
La vittima stava lavorando assieme al padre quando intorno alle ore 12.30, secondo le prime informazioni, è stato travolto da un massa di terra che era stata asportata per lo scavo.
L’uomo è stato poi caricato dal padre su un mezzo e portato a una vicina abitazione a Gambugliano, dove sono sopraggiunti i vigili del fuoco; al loro arrivo era privo di coscienza ed è stato sottoposto a rianimazione cardiopolmonare fino all’arrivo del personale del Suem con l’eliambulanza e un’ambulanza, che hanno proseguito le manovre per lungo tempo. Purtroppo il medico ha dovuto dichiararne la morte.