Lavoro, tre feriti: uno grave e un morto tra il 20 e il 21 aprile

Roma, 22 aprile 2021 – La lunga lista degli incidenti sul lavoro tra ieri e l’altro ieri si apre con un 42enne rimasto con un braccio schiacciato a Legnano, in provincia di Milano.  L’uomo stava scaricando un bilico con un muletto quando all’improvviso si è infortunato. Sempre il 20 aprile, grave incidente sul lavoro in Vallagarina, in provincia di Trento. Secondo le prime ricostruzioni, un operaio stava manovrando un muletto quando la pedana ha avuto un improvviso cedimento. A quel punto il mezzo si è rovesciato e l’operaio è rimasto a terra riportando diverse ferite e alcune fratture. A Malcesine, in provincia di Verone, sempre martedì, un lavoratore Giuseppe Landolina, 60enne autista di professione, ha perso la vita. Stando a quanto riporta la redazione de Il Dolomiti, l’autista aveva parcheggiato uno scuolabus all’interno del parcheggio della scuola in attesa che gli studenti terminassero le lezioni. Per cause ancora da accertare, il mezzo ha ripreso la marcia e pare che l’autista nel tentativo di fermarlo sia rimasto schiacciato. Ieri tra Ospitaletto e San Dalmazio, nel comune di Serramazzoni, in provincia di Bologna un agricoltore è rimasto ferito dopo che il trattore che stava conducendo si è ribaltato schiantandosi alla fine della scarpata. Grave il conducente, trasportato in elicottero a Bologna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.