11 settembre 2019. Trentino Alto Adige flagellato dagli infortuni sul lavoro. Dopo l’infortunio mortale di cui è rimasto vittima il giovane operaio Paolo Valenti, un altro boscaiolo a Spormaggiore in val di Non è stato colpito al capo da un grosso ramo che stava abbattendo. Solo l’uso del caschetto protettivo  obbligatorio per legge ha salvato l’uomo da guai peggiori. Sul posto è subito arrivata l’ambulanza di Trentino Emergenza e vista la possibile gravità delle ferite da Trento si è alzato l’elicottero che, arrivato sul posto, ha trasportato in codice rosso l’uomo all’ospedale santa Chiara di Trento nel reparto di rianimazione. In val di Sole, presso malga Stablì nel comune di Mezzana, un altro uomo ha riportato gravi ferite facendo legna. Anche in questo caso è stato trasportato al Santa Chiara in elicottero in codice rosso. Poco prima in località Fraviano si è registrato un nuovo incidente sul lavoro. Un ragazzo di 22 anni è stato ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale di Peschiera dopo un incidente occorso in località Fraviano.

Un operaio di 56 anni, di Codognè (Treviso), è rimasto gravemente ferito in un incidente sul lavoro che si è verificato questa mattina, in un cantiere edile di Fontanafredda (Pordenone). L’uomo – dipendente di una ditta di Conegliano – è rimasto schiacciato da un manufatto in acciaio, dal peso di circa mezza tonnellata, che stava sollevando con una gru. L’oggetto, dopo essersi improvvisamente sganciato dai fermi, lo ha travolto, provocandogli lo schiacciamento e la frattura del bacino. Il ferito è stato trasferito d’urgenza in ospedale a Pordenone: non sarebbe in pericolo di vita.

Un uomo di 58 anni ha riportato l’amputazione di un braccio e un trauma facciale a seguito di un incidente sul lavoro avvenuto questa mattina in un’officina meccanica di Massa (Massa Carrara). Il 58enne si sarebbe ferito mentre lavorava ad un tornio. L’operaio è stato trasportato con l’elicottero Pegaso in codice rosso all’ospedale Cisanello di Pisa.

Un incendio è divampato in una carrozzeria di Torino. Due dipendenti, un ustionato e un intossicato, sono stati trasportati in ospedale. Altri due sono stati medicati sul posto. E’ accaduto in corso Brianza. Secondo le prime informazioni, l’incendio si è sviluppato in un forno di essicazione, all’interno del quale era presente un auto. Non è ancora chiaro, però, se le fiamme siano partite dalla vettura o dal macchinario. Ingenti i danni alla carrozzeria, che è stata dichiarata inagibile.