Lavoro, tragico bilancio tra ieri e oggi: 3 morti e tre feriti

Roma, 15 marzo – Incidente sul lavoro oggi a Lecco. Un uomo è rimasto schiacciato tra il muro e un camion in manovra. E’ accaduto nel retro di un centro commerciale. Con l’aiuto di cuscini vetter e divaricatori, strumenti utilizzati in queste particolari situazioni, i vigili del fuoco hanno estratto il ferito, ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Lecco con un politrauma da schiacciamento. Incidente sul lavoro ad Arenzano, sempre nella mattinata di oggi. A essere coinvolto, un operaio di 50 anni, che dai primi accertamenti è caduto da una scala all’interno di una palazzina, mentre stava lavorando. È intervenuto anche l’elisoccorso che ha portato l’uomo in codice rosso al San Martino. Ieri, tragedia sul lavoro nell’Aquilano, crollato un fabbricato privato in ristrutturazione a San Pio delle Camere. Due operai rimasti sotto le macerie sono deceduti. Nel cantiere stavano lavorando 5 persone, 3 operai sono riusciti a salvarsi. C’è stato un incidente sul lavoro domenica mattina nel Porto di Trieste. Un dipendente della TMT, Trieste Marine Terminal, è rimasto schiacciato tra due container. Il lavoratore è stato trasportato in ospedale, dove gli è stata riscontrata la frattura del bacino. Al momento dell’incidente, il dipendente ferito con altri lavoratori era impegnato in un’operazione di routine di scarico cointainer da una nave, operazione ripetuta abitualmente più volte al giorno. Grave incidente sul lavoro ieri sera, poco dopo le 20, in un’azienda di Talamona, dove un giovane operaio è rimasto incastrato con il braccio sinistro all’interno di un macchinario. Il ventunenne è stato immediatamente soccorso dai compagni di lavoro che erano in turno con lui e hanno arrestato la macchina, non appena lo hanno sentito urlare. Nonostante il tempestivo intervento le sue condizioni però sono apparse immediatamente gravi.