Roma, 2 ottobre 2020 – Sembra che tutti avrebbero consumato lo stesso pasto. Parliamo dei lavoratori del cantiere del raddoppio ferroviario sulla linea Palermo Messina che sono accorsi al pronto soccorso di Cefalù per sospetta intossicazione da botulino. Quadro clinico in peggioramento due pazienti ricoverati e sotto stretto monitoraggio. Entrami sono stati trasferiti in terapia intensiva uno nello stesso ospedale Giglio di Cefalù e uno al Cimino di Termini Imerese.
Attualmente sono 5 i pazienti in terapia intensiva, con prognosi riservata, ricoverati nei due ospedali. Dodici in totale, dei 28, i pazienti dimessi. Intanto i carabinieri del Nas e i tecnici dell’Asp di Palermo hanno eseguito una serie di controlli nell’azienda di catering che ha preparato il pasto per i lavoratori. Sono stati prelevati dei campioni di cibo che verranno esaminati.

 

#lavoro #sicurezza #prevenzione