Roma, 17 maggio 2021 – Ancora un incidente mortale sul lavoro in provincia di Bergamo, dopo le tragedie del 6 e dell’8 maggio, costate la vita a Maurizio Gritti e Marco Oldrati, oggi poco prima di mezzogiorno un lavoratore di 53 anni è deceduto a Spirano, nel cortile di una ditta, la ‘De Berg’ di via Campo Romano. Ancora da accertare le cause e la dinamica dell’incidente, ma parrebbe che l’uomo sia stato urtato da un camion in retromarcia nel piazzale dell’azienda. Un altro infortunio sul lavoro, non mortale ma grave, si è verificato questa mattina a Chienes, in provincia di Bolzano. Un diciottenne è rimasto ferito durante un lavoro di carico e ha subito delle gravi lesioni ai piedi. 
La settimana scorsa si è chiusa con un incidente occorso a un dipendente dell’azienda pubblica Asm, 49enne italiano residente a Orbassano, in provincia di Torino, che è caduto sabato da una scala dall’altezza di due metri mentre montava una telecamera in seguito ai recenti incendi avvenuti nel complesso di Venaria Reale. L’uomo, in condizioni gravi per il politrauma subito ma non in pericolo di vita, è stato trasportato in ambulanza all’ospedale Maria Vittoria di Torino. Sempre sabato, un incidente mortale: un uomo di 62 anni, Agostino Ciaccio, è morto schiacciato dal trattore mentre eseguiva alcuni lavori in un podere. È successo in un terreno agricolo lungo la provinciale tra Cianciana ed Alessandria della Rocca, in provincia di Agrigento.