Lavoro minorile, “Sfruttamento a vantaggio di profitti”

Roma, 19 novembre 2021 – Oggi Papa Francesco, ricevendo in udienza i partecipanti alla Conferenza internazionale sul lavoro minorile, è tornato ad esprimere il pensiero della Chiesa sul delicato argomento del lavoro minorile. 
Il lavoro minorile, ha detto il Papa senza far sconti a nessuno, “è sfruttamento dei bambini nei processi produttivi dell’economia globalizzata a vantaggio di profitti e di guadagni altrui”. “È negazione del diritto dei bambini alla salute, all’istruzione, a una crescita armoniosa – ha aggiunto – che comprenda anche la possibilità di giocare e di sognare”. “Questo è tragico: il bambino che non può giocare, che non può sognare, non può crescere – ha concluso il Santo Padre -. È derubare del futuro i bambini e dunque l’umanità stessa. È lesione della dignità umana”. Alla Conferenza Internazionale è stato dato il titolo: “Sradicare il lavoro minorile, costruire un futuro migliore”.