Lavoro, l’appello di Santoro-Passarelli per il Patto sociale

Roma, 30 maggio 2022 – Un patto sociale che ponga il lavoro al centro degli obiettivi e rilanci le politiche attive del lavoro. È l’accorato appello che è arrivato nei giorni scorsi dal presidente della Commissione di Garanzia sugli scioperi nei servizi pubblici essenziali, Giuseppe Santoro Passarelli. Un patto sociale che si dovrà perseguire in accordo con le Regioni, “anche al fine di un ottimale impiego dei fondi del Pnrr”. Questa richiesta Santoro Passarelli l’ha scritta nella relazione presentata a Montecitorio. L’autorità ha richiamato l’attenzione, inoltre, sui “tragici incidenti e la elevata mortalità nei luoghi di lavoro” sottolineando “l’esigenza dello scrupoloso rispetto della normativa in materia di sicurezza”.
“Il conflitto collettivo – ha continuato – è un elemento irrinunciabile nel nostro ordinamento costituzionale e anche un valore nella nostra crescita democratica” ma “è necessario che si svolga nel rispetto delle regole”. L’autorità ha quindi rinnovato “l’appello alle parti sociali, organizzazioni sindacali, aziende e amministrazioni erogatrici di servizi essenziali, a consolidare il proprio ruolo di responsabilità nel governo del conflitto collettivo, rafforzando anche il dovere di influenza verso i propri iscritti”.