Mattarella: “Lavoro è infrastruttura della pace globale”. Il discorso alla Conferenza Internazionale del Lavoro

A partire dallo scorso 10 giugno, si sta svolgendo a Ginevra la 108ª Sessione della Conferenza Internazionale del Lavoro dell’ILO, l’agenzia specializzata dell’Onu che si occupa di Lavoro e che oggi festeggia i 100 anni dalla sua creazione. La riunione annuale del più alto organo decisionale dell’agenzia, che riunisce le delegazioni tripartite dei 187 Stati membri dell’Organizzazione, si concluderà il prossimo 21 giugno.
All’apertura della Conferenza, in presenza di numerosi Capi di Stato e di Governo, Ministri e Delegati, il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, è intervenuto lanciando un significativo monito: “La rapidissima e frenetica riorganizzazione dei processi produttivi sulla base di catene di valore su scala globale, l’incisività delle innovazioni, la crescente frammentarietà delle carriere lavorative individuali, i movimenti migratori, l’invecchiamento della popolazione in alcune aree del mondo e la persistente disoccupazione giovanile, sono tutti processi dirompenti che, se non verranno governati, potrebbero produrre conseguenze potenzialmente imprevedibili”.

Leggi il discorso integrale del Presidente Mattarella