Roma, 13 maggio 2021 – Un operaio è morto schiacciato da una pesante attrezzatura che stava montando all’interno di un forno. È accaduto ieri a Guardia dei Lombardi, in provincia di Avellino. L’operaio, romeno di 34 anni, dipendente della ditta presso cui era stato acquistato il macchinario, è morto sul colpo.
Un altro operaio romeno di 47 anni è rimasto gravemente ferito, sempre ieri, durante un’operazione di pulizia all’interno della camera di combustione del termovalorizzatore di Milano. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l’uomo è stato inviato assieme ad altri colleghi per un lavoro di manutenzione nella camera, quando da una parete si è staccato un residuo di combustione che lo ha colpito alla testa e alla clavicola. Nonostante avesse il casco di protezione, il 47enne ha riportato lesioni importanti che hanno reso necessario il trasporto d’urgenza all’ospedale Niguarda. Al momento sarebbe fuori pericolo ma ancora in prognosi riservata.
Un altro incidente sul lavoro nel pomeriggio di ieri all’interno della palazzina dell’Italgas Reti in largo Regio Parco a Torino. Un 34enne italiano è caduto da un’altezza di tre metri e mezzo mentre stava montando una tubazione. L’uomo è stato trasportato in ambulanza all’ospedale Cto dove i medici si sono riservati la prognosi per i traumi che ha subito, anche se non è ritenuto in immediato pericolo di vita.