Lavoro, ieri tre morti nel giro di poche ore

Roma, 9 settembre 2021 – Lucca, Arezzo e Napoli sono le ultime tre province coinvolte nello stillicidio delle morti bianche. A Pietrasanta (Lucca) ha perso la vita un operaio di 54 anni sul piazzale della ditta di marmo “2 P Trading srl” in via Aurelia. Si chiamava Andrea Bascherini, era sposato, aveva una figlia e viveva a Ripa, frazione di Seravezza (Lucca). Da una prima ricostruzione l’uomo stava spostando delle lastre di marmo per la pulizia del piazzale, quando è rimasto schiacciato e purtroppo è deceduto all’istante. La seconda vittima si chiamava Giuseppe Zizzo e aveva 73 anni: è morto dopo una caduta nel vuoto di sei metri mentre stava sistemando una pianta all’interno di un cortile di pertinenza di un’azienda agricola di Castiglion Fiorentino (Arezzo). Stava, invece, lavorando nel cantiere della metropolitana di Napoli Luigi Manfuso, 59 anni, originario di Gragnano, sposato, due figli, recuperato nel fossato della banchina dei treni nel cantiere della Stazione Tribunale, sulla tratta Centro Direzionale – Capodichino, della linea l.