Lavoro, due morti, tra cui un vigile di scorta agli handbiker

Roma, 11 ottobre 2021 – Un imprenditore di 77 anni è morto dopo essere precipitato dal tetto di uno dei capannoni delle aziende di sua proprietà nella zona industriale di Maniago (Pordenone). Il corpo privo di vita è stato scoperto questa mattina, attorno alle 6, quando sono arrivati al lavoro i primi operai. Secondo una ricostruzione, l’anziano sarebbe salito sulla copertura nella giornata di ieri, perché voleva fare un sopralluogo per verificare una presunta perdita d’acqua. Probabilmente, una porzione del lucernario ha ceduto e l’uomo è precipitato per alcuni metri, morendo all’istante.
Un agente della Polizia locale di Padova è morto stamani per le gravi ferite riportate sabato scorso in un incidente stradale, avvenuto mentre stava scortando la squadra di handbike “Obiettivo 3”, fondata da Alex Zanardi. Il vigile, Massimo Boscolo, originario di Chioggia (Venezia), si trovava in sella alla moto di ordinanza quando si è scontrato con una Opel Meriva, alla perferia sud di Padova. Boscolo è stato immediatamente trasportato all’ospedale del capoluogo euganeo, ma le sue condizioni sono apparse subito gravissime.