Lavoro, due morti. Ieri picco di dieci feriti

7 agosto ’19. Due i morti oggi. Che si aggiungono ai dieci feriti di ieri, tra cui il gruppo di ben sette intossicati ad Arezzo. Ma andiamo con ordine. Un operaio di 41 anni, impiegato per un frantoio di Dolcedo, in provincia di Imperia, è morto schiacciato dal trattore su cui lavorava. La disgrazia è avvenuta questa mattina sul presto. Ancora poco chiara la dinamica dell’incidente. Sembra che il mezzo si sia prima inclinato su un fianco e poi rovesciato. Sul posto sono intervenuti il personale sanitario del 118 e i vigili del fuoco, ma nonostante i ripetuti tentativi di rianimare l’operaio, Claudio Holzer che lavorava per il frantoio Benza, non c’è stato modo per tenerlo in vita.  Holzer, originario di Trento, lascia la moglie, impiegata nella stessa ditta, e un figlio di un anno e mezzo.
L’altro incidente mortale è avvenuto a Ostellato, nel Ferrarese: un uomo di 58 anni è morto mentre stava installando una pesa per camion alla Biogas. L’uomo, proprietario della ditta Movitrans, al momento dell’incidente stava lavorando per la cooperativa Bilanciai di Campogalliano. Secondo una prima ricostruzione, la vittima era sul camion con un collega quando una delle cinghie ha ceduto ed è caduto all’indietro battendo la testa. È morto sul colpo.
La situazione dei feriti, a cominciare dal grave episodio alla Chimet di Arezzo, che i occupa di recuperare materiali preziosi dai rifiuti speciali. Gli operai stavano effettuando la manutenzione ai filtri dei forni della lavorazione quando si sono sentiti male. I vigili del fuoco hanno raggiunto i quattro dei sette operai che si trovavano in prossimità del filtro. Uno di loro era in forte stato confusionale e si è reso necessario immobilizzarlo sulla spinale e poi è stato evacuato tramite un cestello da cantiere.
Gli altri tre incidenti con feriti si sono verificati a Servigliano, Monza e Modena. Il più grave è quello di Modena dove un operaio che stava lavorando alla rimozione della copertura in eternit sul tetto di un capannone è precipitato al suolo. Caduta dall’alto anche per un giovane operaio a San Giuliano Milanese presso la Gls. Il ragazzo, di appena 21 anni, ha riportato diverse fratture. Un altro giovane di 28 è rimasto ferito dopo essere caduto da un ponteggio a Servigliano, in provincia di Ancona.