Lavoro, due i feriti oggi. Ieri altri tre incidenti non mortali

Roma, 30 marzo – Già due gli incidenti di oggi nel mondo del lavoro. Il primo è avvenuto a Barbiano, in provincia di Bolzano, dove un agricoltore di 52 anni stava lavorando con il suo trattore quando per cause ancora da accertare è uscito dal sentiero principale. Il trattore si è ribaltato più volte e fermato su un sentiero sottostante. Il contadino è rimasto intrappolato sotto il suo mezzo. Il secondo incidente sul lavoro si è verificato in un cantiere sito in via Leopardi a Camerino, in provincia di Macerata. Per cause da chiarire, un operaio originario di Pollenza, mentre era intento ad agganciare un cavo, è scivolato su di un’impalcatura battendo violentemente il capo. 
Nel tardo pomeriggio di ieri a Nepi, nei pressi di Viterbo, un uomo è rimasto gravemente ferito a un occhio, mentre stava scaricando della carne da un furgone frigo. Il ferito, un 35enne, è stato poi trasferito in eliambulanza in un ospedale romano. A quanto sembra l’infortunio potrebbe essere stato causato da una scivolata improvvisa mentre l’uomo trasportava della carne.
Un impiegato di una ditta di impianti di riscaldamento si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Ingrassia a Palermo dopo essere caduto da una scala nel magazzino di una ditta sabato scorso in via Andrea Anfuso a Palermo. L’impiegato di 46 anni è stato trasportato all’ospedale Ingrassia. La prognosi del lavoratore è riservata. 
A Genova, sempre ieri, un operaio è stato ricoverato in codice rosso presso il pronto soccorso del San Martino a seguito di un infortunio presso i capannoni di Fincantieri. L’uomo sarebbe stato colpito da un corpo contundente alla testa riportando gravi ferite, secondo quanto riportano le prime testimonianze dei colleghi sul posto.