Lavoro, cinque feriti e un morto tra martedì e oggi

Roma, 26 Novembre 2020 – Grave incidente sul lavoro a Fizzonasco (Milano) questa mattina un netturbino è rimasto schiacciato dal sistema di sollevamento dei cassonetti in dotazione nel camion rifiuti. Le condizioni dell’uomo, 41 anni, sono apparse subito gravi.  L’uomo è stato stabilizzato e trasportato a sirene spiegate al pronto soccorso dell’ospedale Niguarda di Milano; le sue condizioni sembrano essere disperate. Secondo quanto appreso da MilanoToday sembra che l’operaio, dipendente di una cooperativa che lavora per Area Sud, fosse vicino al predellino, sul retro del camion dei rifiuti.

Questa notte, poco prima delle 2, a San Giorgio di Nogaro, in provincia di Udine, in una fabbrica della zona industriale, un operaio di 63 anni che stava operando su una macchina, ha riportato lo schiacciamento di una mano, lesionata da un rullo.

La giornata di ieri si è aperta con una tragedia a Valgreghentino, in provincia di Lecco, dove ha perso la vita un giardiniere mentre preparava le attrezzature per iniziare a lavorare.

La vittima, Ugo Gilardi, 30 anni di Olginate, stava scaricando dal furgone un cestello elevatore ma il macchinario gli sarebbe caduto addosso ferendolo mortalmente.

Intervenuti d’urgenza i soccorsi – ambulanza da Calolzio, elicottero da Bergamo, vigili del fuoco da Lecco e carabinieri della compagnia di Merate – non c’è stato nulla da fare. Ad ucciderlo un gravissimo trauma cranico. Sempre ieri infortunio sul lavoro si è verificato a Moimacco, sempre all’interno di una fabbrica, nel tardo pomeriggio di ieri. In questo caso un uomo di 54 anni è rimasto ferito dopo essere caduto sul pianale di un rimorchio. Ha battuto la schiena.

Ancora, un uomo di 44 anni residente a Castel di Sangro è rimasto ferito nella tarda mattinata di ieriin un incidente sul lavoro accaduto a Quadri nel chietino. Secondo una prima ricostruzione il 44enne, operaio, mentre stava lavorando in un cantiere stradale, per cause in corso di accertamento è stato colpito da un masso, riportando un trauma cranico.

 

Infine, l’altro ieri, in un altro incidente sul lavoro a Soliera, in Romagna, un operaio è rimasto ferito. L’uomo, un 56enne di Carpi originario della Romania, era al suo posto di lavoro presso un’azienda di carico e scarico cisterne quando gli è caduta addosso della soda caustica. E’ stato colpito al volto e sugli occhi, e i soccorsi sono stati immediati, con la corsa al Policlinico in ambulanza.