Lavoro, due morti e quattro feriti: il bilancio di oggi

Roma, 7 maggio – La triste lista degli incidenti sul lavoro si apre oggi con un incidente nel settore agricolo. Un operaio ha perso la vita in un incidente sul lavoro a Teodone, in val Pusteria. L’uomo, verso le ore 9, stava spostando grosse balle di fieno, quando è stato travolto da una del peso di alcune centinaia di chili. Un lavoratore di una ditta di mangimi a Sorbolo, in provincia di Parma, è morto schiacciato da un carico di circa quattordici quintali. Si chiamava Andrea Recchia, di 37 anni. L’uomo stava manovrando con il muletto quando la catasta di sacchi lo ha investito.
Sempre oggi, ad Amandola, in provincia di Ancona, tre operai sono caduti da un’altezza di circa quattro metri riportando ferite multiple. Dei tre, uno è in condizioni gravi ed è stato trasportato in elisoccorso all’ospedale di Ancona. Dei tre solo uno è rimasto ferito. Gli operai stavano viaggiando a bordo del mezzo di lavoro, un convoglio ferroviario composto da tre carrelli, sulla tratta Cosenza-Paola, diretti verso la galleria Santomarco per svolgere alcune operazioni di manutenzione, quando, per cause ancora in corso d’accertamento, il convoglio, all’altezza dello scambio ferroviario che consente la diramazione verso Sibari, nel territorio di Montalto Uffugo, è uscito dai binari.