Roma, 20 maggio 2021 – Stava lavorando nel cantiere per il sistema fognario quando è caduto provocandosi una frattura al piede. È accaduto ieri a Sapri in provincia di Salerno. Stando alle prime ricostruzioni l’uomo, insieme alla sua squadra, si trovava nel cantiere relativo al progetto di rifunzionalizzazione delle reti fognarie quando è scivolato.
Il secondo incidente è accaduto a Novara presso la sede dell’Assa, dove un operaio di 59 anni è rimasto gravemente ferito. Secondo le prime informazioni, l’uomo si sarebbe lesionato una mano con un flessibile.
In un altro incidente a Mesagne, in provincia di Brindisi, un uomo è caduto da un’altezza di circa un metro e mezzo, mentre lavorava su un’impalcatura. È stato trasportato presso l’ospedale Perrino del capoluogo pugliese. L’uomo è alle dipendenze di una ditta locale che stava effettuando un intervento di ristrutturazione di un immobile, per deterioramento del cemento.
Proprio un pezzo di cemento, però, si è staccato durante i lavori, provocando il cedimento di una parte dell’impalcatura e quindi la caduta dell’operaio. Ancora un incidente, stavolta a Torino, in un cantiere per il teleriscaldamento dove un uomo è caduto in una buca profonda. È stato soccorso dai vigili del fuoco e dai sanitari ed è stato trasportato all’ospedale Maria Vittoria. 
Ancora una caduta, stavolta dall’alto, all’origine di un incidente che si è verificato in provincia di Verona. Un operaio, di 35 anni, di una ditta di manutenzioni impegnato sul tetto della Dhl, è caduto da un’altezza di cinque metri riportando traumi in varie parti del corpo. Soccorso dagli operatori del Suem 118, l’uomo è stato trasportato all’ospedale di Borgo Trento dove è ricoverato in prognosi riservata.
Questo fatto è stato preceduto, in mattinata, da un altro incidente avvenuto al Quadrante Europa all’interno di un’azienda di logistica. A causa di un guasto a una cabina elettrica un tecnico ha riportato ustioni alle mani.