Tutele previdenziali per lavoratori fragili

Roma, 28 marzo 2022 – L’INPS, con il messaggio 24 marzo 2022, n. 1349, fornisce aggiornamenti in materia di tutela previdenziale per i lavoratori fragili del settore privato, con riferimento alla proroga delle disposizioni inerenti alla modalità di svolgimento dell’attività lavorativa.
Le nuove istruzioni illustrate dall’Istituto sostituiscono quanto precedentemente indicato nel messaggio 11 marzo 2022, n. 1126.
Sono considerati lavoratori fragili le persone affette da patologie croniche con scarso compenso clinico e con particolare connotazione di gravità, in presenza delle quali la prestazione lavorativa viene effettuata in modalità agile, anche attraverso l’assegnazione a una mansione diversa, ricompresa nella stessa categoria o area di inquadramento.
La legge 18 febbraio 2022, n. 11 ha disposto la proroga al 31 marzo 2022 dello svolgimento dell’attività lavorativa in modalità agile e l’equiparazione dell’assenza dal servizio a ricovero ospedaliero con conseguente erogazione della prestazione economica.
La tutela previdenziale per i lavoratori fragili del settore privato assicurati per la malattia INPS è riconosciuta, quindi, dal 1° gennaio al 31 marzo 2022.
Per quanto riguarda, invece, l’equiparazione della quarantena e dell’isolamento fiduciario con sorveglianza attiva a malattia, non è prevista alcuna proroga per il 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.