ANMIL nel Comitato dello Sportello Amianto Nazionale Il protocollo d'intesa firmato dal Presidente ANMIL Franco Bettoni e dal Presidente Sportello Amianto Nazionale Fabrizio Protti

Con un protocollo di intesa firmato dal Presidente Nazionale ANMIL Franco Bettoni e dal Presidente dello Sportello Amianto Nazionale Fabrizio Protti, prende il via la piena e convinta collaborazione, tra l’ANMIL e lo Sportello Amianto Nazionale all’interno del quale l’Associazione nata nel 1943 e riconosciuta come un ente morale con personalità giuridica di diritto privato, cui è affidata la tutela e la rappresentanza delle vittime di infortuni sul lavoro, delle vedove e degli orfani dei caduti sarà operativa nelle attività che svolge il Comitato specialistico in materia di Amianto dello Sportello Amianto Nazionale. 

“Sono veramente soddisfatto che la famiglia dello Sportello Amianto Nazionale cresca e ogni giorno di più aumentino la competenza, la presenza e i servizi sul territorio – dichiara Fabrizio Protti Presidente dello Sportello Amianto Nazionale – e l’entrata di ANMIL va ad arricchire un comitato che ad oggi è certamente il più ampio garante del corretto operare dello Sportello Amianto Nazionale, che riesce con costanza ad UNIRE competenze e capacità per FARE e arrivare con obiettività, in un’ottica di una informazione democratica, in ausilio dei Comuni Italiani e di tutti i cittadini”.

“I problemi legati all’amianto vivono da anni una storia altalenante tra scarsa informazione e limitato riconoscimento dei diritti di chi ha contratto un mesotelioma – afferma il Presidente dell’ANMIL Franco Bettoni – e il nostro operato andrà a rafforzare quanto già fatto nel Comitato perché venga messa al primo posto la tutela della salute dei cittadini e tanto la bonifica quanto lo smaltimento legati all’amianto sembrano non essere tra le priorità del paese. Purtroppo i numeri non sono confortanti ed è nostro dovere sostenere questa battaglia sociale”.