La Week of Action per i diritti dei lavoratori stagionali

22 settembre 2021 – Siamo nel vivo della campagna europea “Right for all seasons (Diritti per tutte le stagioni)” con il lancio degli eventi e delle attività che si svolgeranno nella Week of Action, la Settimana di azione dedicata ai lavoratori stagionali, che da oggi a venerdì 24 settembre si articolerà in numerose opportunità per conoscere meglio i diritti dei lavoratori stagionali, le responsabilità dei datori di lavoro e i servizi di assistenza disponibili. Un ampio panorama d’iniziative che includerà workshop informativi, eventi online, video esplicativi e anche attività sul campo in alcuni tra gli Stati aderenti.
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che già promuove i contenuti e gli eventi di “Rights for all seasons” sui propri siti istituzionali e canali social, seguirà la Week of Action per richiamare ancora l’attenzione sulla necessità di promuovere condizioni eque e sicure per i lavoratori stagionali. In particolare, nel periodo saranno intensificate le attività del Dicastero in collaborazione con l’INL, l’ANPAL e la Rete Eures.
L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, in particolare, ha in programma una serie di webinar, eventi formativi e incontri sul territorio, organizzati a cura delle ITL. Tra le prime iniziative in territorio italiano, martedì 21 settembre si svolgerà a Foggia un convegno organizzato a livello unitario dalle organizzazioni sindacali di categoria Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil cui prenderanno parte anche rappresentanti di ELA, l’Autorità Europea del Lavoro, e di EFFAT, la Federazione Europea dei Sindacati per l’Alimentazione, l’Agricoltura e il Turismo.
Secondo le stime dell’ELA  – che coordina la campagna, in collaborazione con la Commissione europea, la rete EURES, la piattaforma europea contro il lavoro sommerso, i paesi dell’UE e le parti sociali – sono quasi 850 000 i cittadini dell’Unione che ogni anni svolgono lavori stagionali fuori dal proprio paese di origine. È proprio pensando a loro, ai diritti che dovrebbero essergli riconosciuti e alle condizioni di lavoro che vivono, che è nata la campagna “Diritti per tutte le stagioni “, un punto di raccordo tra l’UE e le istituzioni nazionali per unire le forze e sensibilizzare sui diritti, gli obblighi e i servizi di supporto esistenti.
I lavoratori stagionali – spiega l’ELA – hanno diritto a condizioni di lavoro eque quando lavorano in un altro paese dell’UE, con gli stessi diritti sociali e lavorativi dei lavoratori locali. Tuttavia, la natura temporanea del loro lavoro può renderli più vulnerabili a condizioni di lavoro e di vita precarie, frodi e abusi.
La Week of Action si svolgerà secondo un programma in continuo aggiornamento, disponibile sul sito dedicato. La campagna social – che coinvolgerà i vari profili del Ministero – ruoterà attorno agli hashtag #DirittiXOgniStagione e #Right4AllSeasons che catalizzeranno tutte le informazioni. L’intera campagna “Diritti per tutte le stagioni“, invece, proseguirà e resterà in corso fino a ottobre 2021. (Fonte Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali)

6 thoughts on “La Week of Action per i diritti dei lavoratori stagionali

  • 602027 1963Hi! Fantastic post! Please do tell us when I will see a follow up! 982249

  • 722892 993445Following study some with the content for your website now, i genuinely as if your technique of blogging. I bookmarked it to my bookmark website list and are checking back soon. Pls have a appear at my website too and told me in the event you agree. 482541

  • 777935 430666You designed some decent points there. I looked more than the internet for your concern and discovered most people will go along with together with your web site. 400349

  • 773350 765535I respect your piece of work, appreciate it for all the interesting content material . 40041

  • 969290 284016Spot lets start function on this write-up, I really believe this amazing web site requirements additional consideration. Ill much more likely be once once more you just read additional, thank you that details. 442858

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.