Itaca e Interculture, l’Inps riapre i termini della scadenza

Roma, 15 novembre 2021 – Il programma ITACA di INPS per soggiorni all’estero nell’anno scolastico 22-23 riapre le iscrizioni fino al 30 novembre. La nuova possibilità riguarda sia i figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione a cui sono rivolte le borse di studio ITACA, sia gli studenti interessati a partecipare a un programma all’estero Intercultura senza richiedere una borsa di studio. Inoltre sono ancora aperte le iscrizioni per alcune borse di studio territoriali (si veda: https://www.intercultura.it/borse-partner) Il bando ITACA 2022/23 offre 1.500 borse di studio rivolte a figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti al Fondo della Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali (che, come spiegato da INPS sul suo sito, è autofinanziato esclusivamente con i contributi dei dipendenti e non utilizza fondi pubblici).
I programmi di Intercultura sono conformi al bando ITACA e offrono in aggiunta un percorso di formazione su tematiche di educazione interculturale che consente agli studenti di ricevere la certificazione delle competenze acquisite e di ricavare benefici più ampi dall’esperienza all’estero.
Le iscrizioni al bando Itaca di INPS saranno aperte fino al 9 dicembre 2021. Gli studenti interessati a partire con Intercultura attraverso una borsa di studio Itaca dovranno però iscriversi anche sul sito di Intercultura, entro il 30 novembre.
Tutte le informazioni sono disponibili alla pagina www.intercultura.it/itaca.
Venerdì 26 novembre 2021 sarà possibile seguire dal sito di Intercultura un incontro informativo online dalle ore 18 alle ore 19. Per iscrizioni: www.intercultura.it/incontri-informativi-online.