Ispettorato: i controlli straordinari nel settore edile

(INL, 23 febbraio 2022)

Roma, 7 marzo 2022 – Con la Nota n. 1231 (“110 in sicurezza” – Vigilanza straordinaria edilizia e contrasto al sommerso), l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha reso noto il rafforzamento dell’attività di controllo nell’edilizia a fronte della proliferazione delle imprese edili sollecitata dalle recenti misure di incentivazione fiscale.
La perdurante necessità di intensificare i controlli sul rispetto degli adempimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro ha spinto l’INL a prorogare, per l’intero anno 2022, la campagna straordinaria di vigilanza in edilizia avviata nel 2021. Nel dettaglio, i controlli sono concentrati nei numerosi cantieri edili avviati con il beneficio di risorse finanziarie pubbliche finalizzate al recupero e al restauro delle facciate esterne (bonus facciate) e alla ristrutturazione edile attraverso i bonus ristrutturazioni. Gli accertamenti, soprattutto, sono indirizzati al controllo delle aziende neo-costituite o riattivate durante il periodo di vigenza dei bonus.
L’Ispettorato ha precisato che la campagna adopera un’accurata attività di intelligence, prevalentemente basata sulle informazioni scovate dalle notifiche preliminari e sulla collaborazione con le Casse Edili. Inoltre, gli obiettivi dei controlli sono selezionati anche sulla base delle segnalazioni e delle richieste di intervento.
Rispetto alle procedure operative, l’Ispettorato evidenzia l’opportunità di condividere un protocollo con le ASL, allo scopo di scongiurare duplicazioni di intervento e di uniformare le modalità operative.
Inoltre, la campagna vedrà la partecipazione attiva del personale militare dei Gruppi Carabinieri per la Tutela del lavoro e dei NIL, fatta salva la necessità di coinvolgere anche i Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri nelle situazioni più complesse. Inoltre, saranno create apposite task force per specifici contesti territoriali.
L’INL passa in rassegna le priorità dei controlli. In particolare, sarà posta particolare attenzione agli inadempimenti in materia di formazione e addestramento, DVR e POS e protezione da caduta dal vuoto. Si tratta, come noto dai casi di cronaca, degli ambiti nei quali sono state riscontrate le principali irregolarità durante la prima fase attuativa delle novità introdotte dal Decreto Fiscale. Inoltre, il controllo sarà concentrato sui ponteggi, il cui uso è subordinato al rilascio della copia di autorizzazione da parte del fabbricante avente a sua volta un’apposita autorizzazione ministeriale.

Per approfondire clicca qui: Nota_INL_1231_2022

Per maggiori informazioni contatta il nostro numero verde: 800 180 943.

 

One thought on “Ispettorato: i controlli straordinari nel settore edile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.