Ispettorato nazionale del Lavoro, nomina di Giordano più vicina dopo lo sblocco della procedura al Csm

Roma, 23 giugno 2021 – Arrivano segnali positivi dalla magistratura sull’assegnazione al vertice dell’Ispettorato nazionale del Lavoro di Bruno Giordano, attualmente in attività presso la Corte di Cassazione. La terza commissione del Consiglio superiore della magistratura ha deliberato di proporre al plenum il collocamento fuori ruolo di Giordano che, su richiesta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando, è stato chiamato ad assumere l’incarico di Direttore Capo dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.
La richiesta giace ormai presso gli organi del Csm da diverso tempo. E proprio negli ultimi giorni c’era stato un richiamo di Orlando affinché terminasse la “pausa di riflessione” dei magistrati. Invito che è stato formulato proprio in occasione dell’intervento del ministro del Lavoro come ospite istituzionale al Consiglio nazionale di Anmil che si è tenuto lo scorso week end.