Infortuni lavoro nel trevigiano, a Domodossola e a Livorno

Roma, 8 giugno 2020 – Incidente sul lavoro a Loria in provincia di Treviso, lunedì 8 giugno, per un operaio, D.R. padovano di 32 anni, che è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. L’uomo è caduto dal tetto di un capannone della TubiFaber, azienda di Loria specializzata nella produzione di tubi in acciaio tondi e di forma, dove stava lavorando. Dopo un volo di circa sei metri l’uomo era cosciente e respirava ma le sue condizioni sarebbero gravi. Sul posto il personale medico e Spisal del Suem 118, i carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto.
Un altro infortunio sul lavoro ha coinvolto nella stessa giornata a Domodossola un operaio di 59 anni che si è ribaltato con l’escavatore. Allertati i soccorsi, sul posto è arrivato il personale del 118 che ha trasportato l’uomo all’ospedale San Biagio in codice giallo.
Sempre l’8 giugno in un cantiere di Livorno, Azimut Benetti, di 37 anni, è rimasto ustionato in modo grave mentre stava effettuando alcune lavorazioni. L’uomo ha riportato ustioni di secondo grado, al volto, ad un avambraccio e al torace. La dinamica dell’incidente è ancora in fase di accertamento da parte dei funzionari della prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro dell’Asl.

#morte #morti #mortesullavoro #sicurezza #prevenzione #death #security #prevention #incidente #infortunio #accident #injury