Incidenti sul lavoro, un morto e un ferito in Campania

Roma, 11 aprile 2024 – Un operaio di 33 anni, residente a Maddaloni (Caserta), è morto nel primo pomeriggio vittima di un incidente mentre era al lavoro in un cantiere edile in via Fiume morto nel comune di Cancello Arnone.
Il giovane stava guidando un’autopompa per la gettata del cemento quando è rimasto folgorato mentre faceva manovra per posizionarne il braccio. Sul posto sono subito intervenuti vigili del fuoco e personale del 118 con un’autoambulanza, ma per l’operaio non c’è stato niente da fare.
Solamente qualche ora prima, un operaio è rimasto ferito dopo essere caduto da oltre 10 metri mentre lavorava su un ponteggio a Capri, in un albergo di Marina Grande. 
L’uomo, secondo le prime informazioni, sarebbe un ultracinquantenne dipendente dell’albergo, non residente a Capri. Il lavoratore si trovava su un ponteggio sospeso collegato ad un terrazzo sovrastante, quando ha perso l’equilibrio finendo sul selciato dello stesso hotel.
Subito sono scattati i soccorsi, a prestare i primi soccorsi sono stati i suoi colleghi di lavoro che hanno chiamato il 118, arrivato sul posto con un’ambulanza. I medici a bordo hanno constatato che nella caduta l’uomo ha riportato più traumi, in particolare al volto, rimanendo comunque vigile.
Sul posto anche gli agenti del commissariato di Capri che hanno ispezionato la zona per ricostruire la dinamica dei fatti, mentre l’operaio è stato portato all’ospedale Capilupi per le prime cure. Successivamente i medici hanno fatto arrivare l’eliambulanza del 118 per trasportare l’uomo all’ospedale del Mare di Napoli, dove si trova attualmente ricoverato in attesa di cure più specifiche e specialistiche.