Incidenti sul lavoro, muoiono un agente e un camionista

Roma, 11 maggio 2020 – Era un agente di Polizia in servizio alla Questura di Oristano il ciclista travolto e ucciso, nella mattina di ieri 10 maggio, da un’auto lungo la strada provinciale 58, nel comune di Palmas Arborea in provincia di Oristano. Si tratta di Giovanni Fois, aveva 58 anni ed era vice sovrintendente ai ruoli tecnici in Questura. Lascia una moglie e due figli. La dinamica dell’incidente non è ancora stata del tutto chiarita. La bici e l’auto si sono scontrate all’altezza dell’incrocio con la provinciale 47, un luogo in cui già in passato si sono verificati incidenti mortali. L’automobilista si è subito fermato per prestare soccorso e dare l’allarme. Quando però sono arrivati i medici del 118 per Fois non c’erà più nulla da fare.
Durante la mattina del 9 maggio, un uomo di 57 anni è morto in un grave incidente stradale avvenuto a Caorso, in provincia di Piacenza. Era alla guida di un camion da lavoro e stava percorrendo la strada provinciale quando, per cause ancora da chiarire, ha perso il controllo e con il mezzo ha sfondato il muro di un’abitazione. L’impatto violento non gli ha lasciato scampo e il 118 ha dovuto constatarne il decesso.
Nella stessa giornata si è verificato un altro incidente al cantiere del nuovo viadotto di Genova, ma stavolta senza infortunati. Un’autogru, durante una manovra di rotazione, ha tranciato una linea elettrica dell’alta tensione. È avvenuto nella parte di levante del cantiere. Il tragico accaduto, secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco, ha causato una violenta fiammata e un boato. Illeso l’autista dell’autogru. Black out nella zona e blocco temporaneo del cantiere.

#mortisullavoro #sicurezzasullavoro 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.