Roma, 21 ottobre 2020 – Martedì 20 ottobre a Terracina (Latina), si è verificato un incidente sul lavoro che ha colpito un operaio di una ditta d’imballaggi. L’uomo è stato schiacciato da un macchinario.
Le sue condizioni appaiono stabili essendo stato prontamente soccorso e trasportato in ospedale. Tuttavia, il lavoratore rischia l’amputazione delle gambe.
Sempre ieri a Casorate Primo (Pavia), un lavoratore del supermarket “Conad” è rimasto incastrato in una pressa. L’uomo era nella zona esterna del magazzino dove sono tenuti i cassoni compattatori, mentre procedeva ad inserire dei cartoni all’interno di uno di questi, si è incastrato con gli arti inferiori nel meccanismo. L’operaio è stato trasportato in ospedale dopo ore d’intervento per estrarlo dal cassone. Il cinquantaquattrenne non è in pericolo di vita, da valutare sono invece le condizioni delle gambe.
Ancora un incidente è avvenuto ieri ad Adrano (Catania): un operaio di 35 anni è caduto al suolo dopo un volo di circa sei metri di altezza. Il dipendente era sul tetto di un capannone impegnato in alcune lavorazioni. I colleghi hanno immediatamente chiamato i soccorsi e, data la gravità della situazione, è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso per trasportare l’uomo in ospedale. Le forze dell’ordine indagano per far luce sulle cause e le dinamiche dell’incidente, ancora poco chiare.

Per ulteriori informazioni sul tema e sui servizi associativi
è possibile chiamare il Numero Verde #ANMIL gratuito
🟢800.180943🟢,che, a fronte delle grandi richieste pervenute, è stato ampliato e ora è attivo dal lunedì al venerdì, con orario continuato, dalle ore 8.30 alle ore 18.00.
Consulta anche il sito del Patronato:
👉 https://www.patronatoanmil.it/

#Latina #incidente #lavoro #ANMIL #sicurezzasullavoro #Pavia #catania