Morte e grave infortunio sul lavoro nel territorio perugino

5 luglio 2019 -È morto per un malore a fine turno di lavoro il caposquadra 53enne di un gruppo di operai di Treviso. L’operaio è precipitato dal rialzamento adibito all’installazione di un macchinario che lui e alcuni colleghi stavano montando. L’incidente si è verificato nel primo pomeriggio di ieri, 4 luglio. Sul posto anche i tecnici del Dipartimento di prevenzione della Usl 1 che stanno effettuando gli accertamenti del caso.
Sempre nella giornata di ieri, un altro incidente sul lavoro ha ridotto in fin di vita un lavoratore 39enne di Perugia, nella zona industriale di Sant’Andrea delle Fratte. Secondo le prime ricostruzioni, il tetto sul quale l’operaio stava lavorando ha ceduto, facendo precipitare l’uomo che ha riportato un grave trauma toracico-addominale. Ambulanza e automedica hanno trasportato l’uomo in codice rosso direttamente in sala operatoria del Santa Maria della Misericordia di Perugia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.