INAIL: per le donne metà infortuni mortali è in itinere

Roma, 7 marzo 2024 – Per le donne gli infortuni mortali in itinere, ovvero nel percorso tra casa e lavoro, sono circa la metà di quelli complessivi: lo sottolinea l’INAIL nel Dossier sugli infortuni per le donne evidenziando che nel 2022 sono stati 64 su 133 incidenti mortali complessivi. Per gli uomini gli infortuni mortali in itinere sono stati 272 su 1.114, meno di uno su quattro. “Ad emergere, dopo la parentesi legata all’emergenza sanitaria da Covid-19  è l’immagine di una donna condizionata dal triplice ruolo di moglie-madre-lavoratrice, per la quale le difficoltà di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro possono rappresentare una fonte di rischio. Lo dimostrano i dati sugli infortuni in itinere, nel tragitto di andata e ritorno dal luogo di lavoro, che, nonostante il ridimensionamento dovuto al ricorso allo smart working nel triennio 2020-2022, in termini relativi restano sempre più elevati per le donne rispetto agli uomini”.