INAIL: in aumento i contagi sul lavoro da Covid-19

29 marzo 2022 – I casi di Covid sul lavoro sono in aumento, questo il dato principale che emerge dal 25esimo report della Consulenza statistico attuariale INAIL, che dall’inizio della pandemia monitora mensilmente i contagi da Coronavirus sul posto di lavoro e segnalati da denunce di infortunio.
Nello specifico, al 28 febbraio 2022 i casi Covid di origine professionale sono aumentati dell’8,3 per cento rispetto al mese precedente.
L’età media dei contagiati scende, si passa da 46 a 45 anni per entrambi i sessi. Più della metà sono donne con il 68,3 per cento dei casi totali denunciato da lavoratrici.
L’incidenza sul totale degli infortuni è tornata ai livelli di due anni fa.  In calo, invece, i casi mortali segnalati, sono 2 nel mese di febbraio.
Dall’analisi territoriale emerge come le denunce di infortunio da Covid siano prevalenti nel Nord-Ovest italiano, in particolare la Lombardia raccoglie il 25 per cento dei casi totali, e nel Nord-Est. Seguono poi il Centro, dove spicca il Lazio, e il Sud con la Campania. Milano, Torino e Roma sono le provincie con il maggior numero di contagi sul posto di lavoro da inizio pandemia. Per quanto riguarda il mese di febbraio 2022 Roma è la provincia che registra il maggior numero di casi.
In merito all’analisi dal punto di vista della professione, il report rileva che le categorie più colpite dai contagi sono quelle dei tecnici della salute, degli operatori socio-sanitari, dei medici, degli operatori socio-assistenziali e degli impiegati amministrativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.