PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E INAIL, in 4 mesi +3,6% denunce di infortuni, 268 morti

INAIL, in 4 mesi +3,6% denunce di infortuni, 268 morti

INAIL, in 4 mesi +3,6% denunce di infortuni, 268 morti

Roma, 3 giugno 2024 – Nei primi quattro mesi del 2024, le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail sono state 193.979, segnando un aumento del 3,6% rispetto alle 187.324 dello stesso periodo del 2023. In particolare, gli incidenti nel tragitto casa-lavoro sono aumentati, mentre quelli sul posto di lavoro sono diminuiti.
Le denunce di infortunio con esito mortale sono state 268, quattro in più rispetto alle 264 registrate nei primi quattro mesi del 2023. Di queste, i casi avvenuti in occasione di lavoro sono leggermente diminuiti (da 207 a 206), mentre quelli in itinere sono aumentati da 57 a 62.
Gli open data mensili dell’Inail, sebbene provvisori, mostrano che a livello nazionale i casi di infortunio avvenuti in occasione di lavoro sono passati da 161.076 del 2023 a 165.249 del 2024 (+2,6%), e quelli in itinere, cioè nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il posto di lavoro, sono aumentati da 26.248 a 28.730 (+9,5%).
Ad aprile di quest’anno, le denunce di infortuni sul lavoro hanno segnato un incremento del 2,1% nel settore Industria e servizi (da 140.790 a 143.804), del 2,7% in Agricoltura (da 7.930 a 8.144) e dell’8,9% nel Conto Stato (da 38.604 a 42.031). Gli aumenti più significativi delle denunce di infortunio in occasione di lavoro si sono registrati nei settori del noleggio e servizi di supporto alle imprese (+20,0%), sanità e assistenza sociale (+19,2%), costruzioni (+18,7%), trasporto e magazzinaggio (+11,7%) e commercio (+11,6%).
Per quanto riguarda le malattie professionali, nel primo quadrimestre del 2024 sono state denunciate 30.299 nuove patologie, con un aumento del 26,9% rispetto allo stesso periodo del 2023. Le principali malattie professionali denunciate continuano a essere quelle del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo, del sistema nervoso, dell’orecchio, seguite dai tumori e dalle patologie del sistema respiratorio.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO