Il Senato approva il ddl che riforma l’istruzione

Roma, 1 febbraio 2024 – Il Senato ha approvato in prima lettura il disegno di legge del Governo per l’istituzione della filiera formativa tecnologico-professionale con 141 sì, 41 no e 5 astenuti, prossima fase la lettura del medesimo testo alla Camera dei Deputati. Tra le varie riforme vi è l’introduzione del nuovo modello 4+2, gli studenti dei percorsi quadriennali potranno accedere ai percorsi formativi degli ITS Academy e sostenere l’esame di Stato presso l’istituto professionale preposto, costituendo dunque il modello 4+2.

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara spiega che “non si tratta di ridurre di un anno i programmi alle superiori ma di avere programmi rivisti e potenziati su 4 anni, mantenendo inalterato il numero dei docenti e dunque avendo più insegnanti per classe. Il nostro obiettivo è che i giovani abbiano la preparazione adeguata per trovare più rapidamente un impiego qualificato e che le imprese abbiano le professionalità necessarie per essere competitive”.

Secondo il Ministro la riforma approvata dal Senato rappresenta una tappa fondamentale per il Paese e per i giovani, un cambiamento atteso dalle scuole e anche da tutto il mondo produttivo. L’obiettivo è dunque quello di offrire alle aziende profili giovani e specializzati nel settore d’interesse.

Il Ministro dell’Istruzione prosegue sottolineando che l’Italia entrerà in possesso di “una filiera della formazione tecnica e professionale di serie A, che potrà contare sul potenziamento delle discipline di base e sull’incremento di quelle laboratoriali e professionalizzanti, sul maggior raccordo fra scuola e impresa, ma anche sulla maggiore internazionalizzazione e ricerca”.