Il Presidente ANMIL Pesaro e Urbino interviene sugli incidenti di ieri

6 giugno 2019 – «I due gravi incidenti sul lavoro che si sono verificati ieri, a poche ore di distanza l’uno dall’altro, a Urbino e a Monteporzio non possono né devono lasciare indifferenti» osserva Fausto Luzi, Presidente provinciale dell’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi sul Lavoro – ANMIL di Pesaro e Urbino commentando gli incidenti sul lavoro che hanno coinvolto un muratore di 51 anni, caduto da un ponteggio a Monte Porzio (PU) riportando gravi lesioni alle gambe e un pensionato di Urbino che è stato travolto dal suo trattore ferendosi anch’egli gravemente agli arti inferiori.
«Agricoltura, industria e artigianato” – continua il Presidente Luzi – “rappresentano i settori a maggior rischio infortuni e invito tutti, datori di lavoro, lavoratori stessi, parti sociali e Istituzioni a tenere alta la guardia, a predisporre tutte le misure preventive di sicurezza necessarie. L’imperativo è uscire dalla logica “a me non succede”.
Come ANMIL siamo impegnati costantemente in campagne di sensibilizzazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. L’obiettivo è far crescere la coscienza della sicurezza, radicare una vera e propria cultura della prevenzione».