Igienizzanti, violazione al Testo Unico sull’Ambiente

Roma, 28 maggio 2020 – Sequestro per una fabbrica di oltre 1.000 metri quadrati dove si produceva igienizzanti spacciati per “disinfettanti” a Napoli. La denuncia è scattata per detenzione illecita di materiale infiammabile e per violazioni al Testo Unico sull’Ambiente.
Sono state le Fiamme Gialle a scoprire 14.000 litri di materie prime (acido cloridrico, sapone potassico, acusol, wilfaret, enzimi, armomib, gluconato di sodio, propan-2-olo, edta), alcune delle quali infiammabili, e attrezzature industriali per la produzione, miscelazione ed imbottigliamento di detergenti e igienizzanti. Trovati anche prodotti finiti pronti per essere messi in vendita (candeggina, ammorbidente, igienizzante al cloro, igienizzante alcolico, sgrassatore, detergente disincrostante, lava pavimenti), 600 kg di liquidi e 200 taniche di plastica e di latta costituenti rifiuti pericolosi.

#sicurezza #lavoro #igiene #industria #prevenzione #security #working #hygiene #industry #prevention #TestoUnicoSalute