PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E Comunicati stampa E Forni (ANMIL): INAIL, nei primi 4 mesi +50% di denunce d’infortuni in azienda e 261 morti. Basta!

Forni (ANMIL): INAIL, nei primi 4 mesi +50% di denunce d’infortuni in azienda e 261 morti. Basta!

Forni (ANMIL): INAIL, nei primi 4 mesi +50% di denunce d’infortuni in azienda e 261 morti. Basta!

COMUNICATO STAMPA

Forni (ANMIL): Inail, nei primi 4 mesi +50% DI denunce D’infortuni in azienda di cui il +44,3% nella gestione ‘Industria e servizi’  e 261 morti. Basta!

Roma, 31 maggio – “In queste ultime settimane sono stati organizzati eventi in gran numero dedicati alla sicurezza sul lavoro: relazioni, rapporti, festival, fiere, question time, incontri con il coinvolgimento delle massime istituzioni, ma la situazione, anche a leggerla a rovescio, con le “tare”, i problemi della strada, resta drammatica, anzi peggiora sempre più e ‘mentre il medico studia, l’ammalato muore’.
Con queste parole il Presidente dell’ANMIL, Zoello Forni, chiede che il governo investa realmente sulla sicurezza, rendendo disponibili risorse a sostegno di campagne informative  per il miglioramento della formazione dei lavoratori, investimenti sull’educazione alla sicurezza nelle scuole e per completare il rafforzamento degli organismi di controllo.
“Abbiamo avuto 13 anni per sperimentare il Decreto 81, forse è ora di smetterla di girarci intorno: le vittime di infortuni mortali e non e le loro famiglie sono sempre più in aumento – sottolinea il Presidente dell’ANMIL – quindi cosa serve per capire che non ha funzionato, o meglio, non vogliamo farlo funzionare?”.
“Inoltre – conclude Forni – sono anni che si parla della patente a punti, ma la verità, evidentemente, è che non si vuole impedire che imprese non qualificate partecipino alle gare d’appalto”.

RESP. UFFICIO STAMPA ANMIL – Marinella de Maffutiis
Tel. 06.54196-205/215/272 – Cell. 329.0582315 – resp_ufficiostampa@anmil.it

 

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO