Felicia Impastato, film Rai su vittime sul lavoro per mafia

Roma, 18 maggio 2020 – È Giuseppe Impastato, un giornalista e attivista italiano noto per le sue denunce contro le attività di Cosa Nostra per le quali fu assassinato il 9 maggio 1978, il protagonista del Film per la tv realizzato da Rai in collaborazione con “11 Marzo” di Matteo Levi. È dalla sua morte che la madre Felicia decide di gridare al mondo i nomi e i cognomi di chi lo ha ucciso e negli anni troverà qualcuno disposto ad ascoltarla: si chiama Rocco Chinnici. Il magistrato che riuscirà a ribaltare le conclusioni frettolose dei suoi colleghi sulla morte di Peppino. Ma il 29 luglio del 1983 lo fanno saltare in aria. Felicia ne piange la morte, ma non si arrenderà mai.
Il film Rai vede Gianfranco Albano come regista, mentre gli interpreti sono: Lunetta Savino, Carmelo Galati, Barbara Tabita, Antonio Catania, Giorgio Colangeli. La produzione è coinvolgente e riesce a raccontare in modo articolato come si resta vittima sul lavoro anche a causa mafiosa.

Per vedere il film: https://www.raiplay.it/programmi/feliciaimpastato

#film #mafia #mortesullavoro #film #mafia #morto #lavoro