Roma, 28 maggio 2020 – I pagamenti elettronici non sono stati mai così utilizzati in Italia, soprattutto nei centri estetici, dai parrucchieri e dai barbieri, che hanno aperto dallo scorso 18 maggio. Un fatto che, secondo Umberto Zola di Fintech SumUp “dimostra come l’abitudine al pagamento cashless si stia radicando durante la Fase 2”. Secondo la Fintech SumUp in una settimana sono aumentati del 1.940% i pagamenti elettronici, con carte o strumenti digitali. “I pagamenti digitali – aggiunge Zola – permettono ai commercianti di tenere più facilmente sotto controllo il registro delle entrate, nonché di continuare ad offrire servizi alla collettività senza rischiare di diventare veicoli di contagio, velocizzando e semplificando i pagamenti, garantendo il rispetto delle distanze interpersonali ed evitando lo scambio di cartamoneta”.

#pagamenti #parrucchieri #estetiste #centriestetici #lavoro #fase2 #Coronavirus #Covid19 #Covid #payments # hairstylists #beauticians #beautysalons #work #phase2 #coronavirus #covid19