Due vittime sul lavoro nel Casertano e in Trentino

Roma, 13 marzo 2024 – Ancora morti sul lavoro. Ieri un ragazzo di 25 anni, Giuseppe Borrelli, che era impiegato nello stabilimento di San Marco Evangelista (nel Casertano) dell’azienda “Laminazione sottile”, che produce laminati in alluminio, è stato schiacciato da un macchinario.
Stamane, invece, un uomo di 59 anni di origini polacche è morto in una falegnameria di Tiarno di Sopra, in Trentino, dopo essere stato travolto da un muletto. Al vaglio della polizia locale la dinamica dell’incidente. Gli inquirenti non escludono un malore.
Inoltre, sempre stamattina, a Carrara, un uomo di 42 anni, di nazionalità marocchina, è caduto dal tetto di un capannone (da più di 3 metri di altezza) riportando un trauma toracico importante.