Due morti e un ferito grave il bilancio della giornata di ieri

Roma, 3 settembre 2021 – È di due morti e un ferito grave il bilancio degli incidenti sul lavoro di ieri. A perdere la vita sono stati due operai. Il primo è Santino Ciulla, di 50 anni, morto in un incidente in cantiere a Itala Superiore, nel Messinese. L’uomo stava eseguendo interventi per conto del Comune di Mongiuffi a bordo di un bobcat, quando ha perso il controllo del mezzo ed è precipitato da una scarpata. L’uomo è morto sul colpo.

L’altra vittima è Hajri Lika, imbianchino di 66 anni di origine albanese, caduto da un ponteggio a Quarto d’Asti, mentre stava tinteggiando il muro di una carrozzeria. L’uomo è mancato all’Ospedale di Alessandria dove era stato trasportato con l’elisoccorso in gravi condizioni in seguito all’incidente sul lavoro avvenuto lo scorso 27 agosto.

È rimasto gravemente ferito un operaio di 44 anni di Foggia, ustionato da una scarica elettrica a Manfredonia. L’uomo, dipendente di una ditta di manutenzioni di reti elettriche, è stato trasportato prima al Policlinico Riuniti di Foggia e poi al Centro Grandi Ustioni di Bari.