Roma, 15 novembre 2021 – Sono ben due gli incidenti mortali sul lavoro. Il primo in provincia di Salerno dove un operaio di 57 anni ha perso la vita in un’abitazione di Bellizzi. L’uomo, secondo una prima ricostruzione, stava ispezionando la canna fumaria di una stufa a pellet in un appartamento di via Olmo quando, per cause ancora ignote, ha perso l’equilibrio ed è caduto nel vuoto battendo la testa. L’impatto non gli ha lasciato scampo. Il secondo verso mezzogiorno a Cerreto Guidi (Firenze), in un cantiere per la realizzazione di un collettore fognario nei pressi del depuratore. La vittima è un operaio di 51 anni: ha perso la vita ribaltandosi con lo schiacciasassi che stava guidando, finendo in un fossato.