Roma, 30 giugno 2020 – Lo stabilisce un emendamento al decreto Rilancio approvato in commissione Bilancio alla Camera: le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale possono conferire incarichi di lavoro autonomo, anche sotto forma di co.co.co, fino al 31 dicembre 2021 a psicologi iscritti all’albo professionale per “la corretta gestione delle implicazioni psicologiche e dei bisogni delle persone dovute alla pandemia” da coronavirus. Pertanto l’emendamento cerca di venire incontro alle “pressioni psicologiche” a cui la maggior parte di persone ha dovuto subire durante tutto il periodo legato contagio da Covid: ospedali sovraffollati, incapacità del sistema sanitario ad affrontare l’emergenza, inquietudine relativa alle scorte alimentari, morti e bollettini quotidiani e distanziamento sociale.

Per ulteriori informazioni sul sostegno psicologico e sui servizi associativi
è possibile chiamare il Numero Verde ANMIL gratuito 800.180943,
che, a fronte delle grandi richieste pervenute, è stato ampliato
e ora è attivo dal lunedì al venerdì, con orario continuato, dalle ore 8.30 alle ore 18.00.

Consulta anche il sito del Patronato ANMIL

#covid #coronavirus #sicurezza #prevenzione #panico #sostegnopsicologico #SistemaSanitarioNazionale #psicologi #incarichidilavoro #bisognipersone #pandemia #ANMIL #security #prevention #panic #psychologicalsupport #nationalhealthsystem #psychologists #workassignments #needspeople #pandemic