Roma, 23 aprile 2020 – In vista dell’adozione di nuove misure di prevenzione dal contagio #Covis-19, la presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità ha diramato una circolare contenente “Specifiche esigenze delle persone con disabilità ai fini del rispetto delle regole di distanziamento sociale e dell’utilizzo di sistemi di tracciamento”.
Con tale documento l’Ufficio disabilità desidera richiamare l’attenzione delle Amministrazioni interessate (Salute, Lavoro ecc.) sulle specifiche esigenze e potenziali difficoltà che le persone con disabilità potrebbero incontrare nell’uniformarsi alle regole di distanziamento sociale e nell’utilizzo dei sistemi di tracciamento che dovessero essere adottati per la cd. “fase 2” della emergenza #Covid19. La progettazione di tale sistema dovrà tenere conto della ridotta autonomia o della diversa abilità nel relazionarsi con gli altri e con l’ambiente circostante e nell’interagire con sistemi tecnologici, per non far venir meno – ancor più in questa grave fase di emergenza – la garanzia di un pieno ed uguale godimento di tutti i diritti e di tutte le libertà da parte delle persone con disabilità in conformità alla Convenzione Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità.

Per ulteriori informazioni: Nota Ufficio Disabilità Fase due

#disabilità #prevenzione #sicurezza #Coronavirus