Roma, 20 ottobre 2021 – È attiva da oggi fino al 20 novembre sulla piattaforma “ParteciPA” una consultazione pubblica sui temi della disabilità. L’obiettivo, secondo quanto afferma la ministra Erika Stefani, è quello di “raccogliere contributi per realizzare una società pienamente inclusiva”. I risultati, spiega il ministro alla Disabilità, saranno “oggetto di analisi e riflessione nella Conferenza nazionale sulle politiche per le disabilità, in programma a dicembre, e potranno offrire un articolato quadro di priorità ed interventi, tesi a migliorare l’inclusione delle persone con disabilità, in linea con i principi della Convenzione ONU”.
“La consultazione – sottolinea il ministro – è aperta a tutti (cittadini, associazioni, istituzioni) e avrà, come temi centrali: accessibilità, mobilità tra Paesi dell’Ue, vita indipendente, percorsi formativi inclusivi, inclusione lavorativa di qualità, cultura, sport e turismo accessibile”.
“Preziose – aggiunge Stefani – saranno anche le segnalazioni relative alle buone prassi: la raccolta delle esperienze e delle progettualità, sperimentate e realizzate sui territori che, alla prova dei fatti, hanno ottenuto risultati efficaci in relazione all’inclusione delle persone con disabilità”.
Nella lettera di invito a partecipare il ministro sottolinea, inoltre, che “la missione 5 del Pnrr, ‘Inclusione e Coesione’, prevede una riforma ad hoc, la Legge Quadro sulle disabilità, la cui principale finalità è dare impulso al cosiddetto “progetto di vita personalizzato e partecipato, uno strumento che favorisce il diritto, per le persone con disabilità, ad autodeterminarsi e a partecipare alla vita sociale”.