PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Deputati PD. Chiarezza su nuovo Fondo Vittime Amianto

Deputati PD. Chiarezza su nuovo Fondo Vittime Amianto

Deputati PD. Chiarezza su nuovo Fondo Vittime Amianto

23 gennaio 2024 – In un’interrogazione a risposta, gli Onorevoli del Partito Democratico Serracchiani e Zan chiedono chiarimenti in merito a quanto enunciato nella legge che istituisce, per gli anni 2023-2026, un “Fondo vittime amianto”, dotato di una cifra pari a 20 milioni di euro annui, indirizzato ai  lavoratori che hanno contratto patologie asbesto-correlate durante la prestazione di attività lavorative in cantieri navali o i loro eredi e le società partecipate pubbliche i cui dipendenti abbiano già usufruito delle disposizioni dell’articolo 13 della legge 1992/257. Serracchiani e Zan hanno raccolto le istanze dei cittadini del territorio monfalconese domandando, appunto, “chiarimenti su una misura che pone in capo alla fiscalità generale l’onere risarcitorio di una specifica società, per gravi responsabilità che hanno determinato gravissime conseguenze per la salute o la morte dei propri lavoratori”.
Si tratta, chiariscono, di un Nuovo Fondo che “nulla ha a che vedere con il Fondo Vittime Amianto, istituito con la legge 2007/244” e che, seguendo l’interrogazione di oggi, ha come finalità quella di “Rimborsare una specifica società per azioni, perfettamente solvibile e leader mondiale nel suo settore anziché rafforzare la dotazione economica del Fondo Vittime dell’Amianto esistente sin dal 2007 per l’indennizzo in termini universali delle vittime di amianto, che comprendono migliaia di lavoratori e di loro eredi, assai spesso dipendenti di aziende cessate o fallite e comunque prive di ogni solvibilità”. 
L’interrogazione si è conclusa con la richiesta, da parte dei deputati Serracchiani e Zan, di conoscere quante risorse si prevede vengano destinato a favore della società in questione e quante a favore dei lavoratori che già sono stati risarciti. 

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO