PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E News E Da Save The Children la campagna “Qui vivo”

Da Save The Children la campagna “Qui vivo”

Da Save The Children la campagna “Qui vivo”

23 ottobre 2023 – Si chiama “Qui vivo” la campagna di sensibilizzazione lanciata da Save The Children a cui tutti possono aderire firmando una petizione per assicurare a bambini e adolescenti – in particolare a quelli residenti nei municipi più difficili d’Italia – educazione di qualità, attività sportive, opportunità e spazi sicuri in cui crescere (dalle scuole aperte tutto il giorno alla presenza di biblioteche scolasti e palestre).
Nell’occasione l’associazione umanitaria promuove anche un programma a lungo termine di innovazione sociale delle periferie urbane – “Qui, un quartiere per crescere” – realizzato insieme alle realtà pubbliche, sociali e private del territorio. Predisposto nel 2022 il programma si snoderà su un arco temporale di nove anni e coinvolgerà nella prima fase cinque quartieri particolarmente poveri di servizi e opportunità per i minori in cinque grandi città italiane da nord a sud: Torino (Aurora-Porta Palazzo), Prato (Macrolotto Zero), Roma (Ostia ponente), Napoli (Pianura) e Palermo (Zen2). “Con questa campagna e il suo programma di innovazione sociale puntiamo a valorizzare in positivo la partecipazione e il protagonismo di bambine, bambini e adolescenti – ha detto Daniela Fatarella, direttrice generale di Save the Children – Loro sono la migliore risorsa per la rigenerazione e il futuro dei luoghi che abitano”.
Tra i testimonial della campagna l’attore Cesare Bocci, ambasciatore dell’organizzazione, e l’attrice Francesca Chillemi – che hanno incontrato le ragazze e i ragazzi impegnati nella rigenerazione dei quartieri di Pianura a Napoli e di Ostia Ponente a Roma – oltre a Tosca D’Aquino, Michela Andreozzi, Caterina Guzzanti, Silvia Salemi e Tinto. Da oggi fino al 29 ottobre si sviluppa anche la settimana di sensibilizzazione con il sostegno di Rai per la Sostenibilità-Esg, attraverso i canali editoriali Rai.
A confermare la drammaticità della situazione i dati del rapporto “Fare spazio alla crescita” diffuso sempre da Save the Children in occasione del lancio della campagna che punta i riflettori sui municipi più difficili per i minori a Roma, Milano e Napoli. Sono, infatti, quasi 3 milioni e 800 mila i bambini e gli adolescenti, tra zero e 19 anni, che vivono in Italia nelle 14 città metropolitane, in maggior parte nei quartieri svantaggiati, privi di spazi, di stimoli e di opportunità per crescere. Su 114 municipi dei Comuni principali, 33 presentano fattori di svantaggio più elevati. Nelle stesse zone, 240 istituzioni scolastiche sono a rischio “dimensionamento”.
“Le periferie urbane oggi sono le vere città dei bambini perché è lì che vive la maggior parte di loro, ma spesso non offrono spazi, stimoli e opportunità adeguati alla crescita, alimentando, invece, isolamento e marginalità – continua Fatarella – Nel nostro lavoro in questi contesti, ci troviamo spesso a dialogare con ragazze e ragazzi pieni di risorse e talento, che si sentono traditi dagli adulti, come se il degrado e la deprivazione fossero l’unica risposta di cui siamo capaci nei confronti dei loro bisogni”.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO