Cura della paraplegia: nuovi incoraggianti risultati

Roma, 16 Novembre 2020 –  Un team di ricercatori dell’Istituto di biochimica e biologia cellulare del CNR in collaborazione con l’IRCCS, Fondazione Santa Lucia, Sapienza Università di Roma e Sanford Burnham Prebys Medical Discovery Institute di La Jolla (USA) ha dimostrato in un modello preclinico (quindi un modello non umano) di lesione spinale come la somministrazione della tossina botulinica di tipo A durante la fase acuta del trauma eviti l’evoluzione del danno, favorendo il ripristino delle connessioni muscolo-cervello.
Ē stata inoltre dimostrata la sua efficacia nel contrastare l’insorgenza del dolore neuropatico. La ricerca, i cui risultati sono stati presentati sulla rivista specializzata Toxins, è oggetto di un brevetto presentato in questi giorni all’evento digitale Tech Share day.
Gli scienziati hanno notato come la somministrazione della neurotossina di tipo A nella fase acuta successiva al trauma eviti l’evoluzione del danno limitando la morte cellulare, limitando il rilascio di glutammato e riducendo la cicatrice gliale  così favorendo il ripristino delle connessioni muscolo-cervello. Nel mondo ogni anno si registrano 768.473 nuovi casi di lesioni spinali causate da incidenti stradali, cadute accidentali, sport, armi, ma anche incidenti sul lavoro.
Sara Marinelli del Cnr-Ibbc, coordinatrice dello studio insieme a Flaminia Pavone si mostra molto fiduciosa sui risultati dello studio, “Siamo stati tra i primi ad accorgerci che questo farmaco biologico, a dosi ampiamente inferiori a quelle che inducono effetti tossici, era in grado di agire sul sistema nervoso, di viaggiare attraverso i nervi in senso retrogrado ed agire su neuroni ed astrociti con capacità pro-rigenerativa nel sistema nervoso periferico”afferma – “Speravamo in dati promettenti ma mai ci saremmo aspettati un risultato così incoraggiante”.
La ricercatrice Sara Marinelli insieme a Bruno Galvani, Presidente della fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito” e del Presidente della FISH Vincenzo Falabella sono stati nostri ospiti su “Radio ANMIL Network” il giorno 2 novembre per parlarci di questa importante novità. Ē possibile rivedere la puntata attraverso il nostro canale You Tube oppure Facebook nella pagina di ANMIL nazionale.

#paraplegia  #lesionemidollare #ricerca #ANMIL