Cude: parte sperimentazione in 4 comuni del Veneto

Roma, 24 maggio 2022 – Parte oggi in quattro Comuni veneti – Verona, Peschiera del Garda, Isola della Scala e Fumane – la sperimentazione della Piattaforma nazionale per la gestione delle targhe associate al Contrassegno unificato disabili europeo (Cude), realizzata presso il Ced Motorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims).
Grazie alla Piattaforma, un cittadino titolare di Cude rilasciato in uno dei Comuni aderenti alla sperimentazione, potrà spostarsi con l’auto in un altro, aderente alla sperimentazione, senza dover preventivamente comunicare l’ingresso nelle aree a traffico limitato o l’utilizzo dei parcheggi riservati.
Consentendo la gestione della targa associata al Cude, i Comuni la possono riconoscere ed evitare, in tal modo, eventuali multe. Negli altri Comuni che ancora non vi hanno aderito, continuano a valere le modalità operative precedenti.
La Regione Veneto ha comunicato che entro giugno avvierà la sperimentazione in altri dieci Comuni per arrivare, entro la metà di luglio, a 190. L’Anci, che ha partecipato al tavolo tecnico presso il Mims, fornirà agli Enti le informazioni necessarie per dare supporto all’iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.