PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

PER AGGIORNAMENTI, CONDIVISIONE E COMMENTI CI TROVI ANCHE SUI SEGUENTI SOCIAL

Home E In evidenza E Crollo Firenze: Asl, 12 controlli senza violazioni

Crollo Firenze: Asl, 12 controlli senza violazioni

Crollo Firenze: Asl, 12 controlli senza violazioni

Roma, 14 giugno 2024 – L’Asl Toscana Centro ha effettuato un totale di 12 accessi nell’area di cantiere durante le diverse fasi di realizzazione del supermercato Esselunga in via Mariti a Firenze, dove il 16 febbraio si è verificato il crollo che ha causato la morte di cinque lavoratori. Durante questi controlli, non sono emerse violazioni alle norme di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Lo ha sottolineato la stessa Asl in una nota diffusa oggi, in risposta a un’anticipazione di un servizio della trasmissione televisiva Report, che dedicherà una puntata alla vicenda.
Report ha affermato che il cantiere è stato controllato nove volte dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Toscana Centro, ma nessuno di questi controlli ha rilevato anomalie. La Asl ha precisato che, durante i controlli, le imprese dei lavoratori coinvolti nell’incidente non erano presenti nel cantiere. In particolare, la ditta Go Costruzioni Srl, con cui lavoravano i lavoratori stranieri deceduti, risultava in notifica preliminare dal 26 gennaio 2024, mentre l’ultimo controllo della Asl è avvenuto il 12 gennaio 2024.
I 12 controlli eseguiti dalla Asl, iniziati il 26 luglio 2021, sono stati così distribuiti nel tempo: sei accessi durante la demolizione (da ottobre 2021 a marzo 2022), incluso un controllo per la bonifica dell’amianto; tre accessi durante la fase di scavo e consolidamento dell’area (da ottobre 2022 ad aprile 2023); un accesso relativo alle opere edili gettate in opera (agosto 2023); e due accessi durante le opere edili gettate in opera e il montaggio degli elementi prefabbricati (ottobre 2023 – gennaio 2024).
La Asl Toscana Centro ha precisato che la vigilanza nei cantieri edili, compresi quelli di grandi dimensioni come quello di via Mariti, viene effettuata come “vigilanza di fase”. Questi controlli si concentrano sulle principali fasi lavorative in corso al momento del sopralluogo e sugli aspetti più rilevanti per il rischio infortunistico e la salute dei lavoratori. I Servizi Pisll (Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro) dei Dipartimenti di Prevenzione delle Asl svolgono attività di prevenzione e promozione della salute nei luoghi di lavoro attraverso informazione, formazione, assistenza, vigilanza e controllo alle imprese e cantieri. Tuttavia, il controllo sugli aspetti giuslavoristici (regolarità dei rapporti di lavoro e delle retribuzioni, lavoro nero) non rientra tra le loro competenze.
Negli ultimi anni, i provvedimenti sanzionatori derivanti dalle ispezioni sono stati mediamente pari a circa un terzo delle strutture controllate. Nel 2023, in Toscana sono stati controllati 4.924 cantieri, pari al 13,5% dei cantieri notificati, mentre nel territorio di competenza dell’Asl Toscana Centro sono stati controllati 2.217 cantieri, pari al 14% di quelli notificati.

La Rete ANMIL

SCOPRI IL NOSTRO 5 X 1000

COME UTILIZZIAMO IL VOSTRO SOSTEGNO